Violence
Bad Language
Fear
Sex
Drugs
Discrimination
Gambling
Online
Italiano
Italiano
Scegli la lingua
Ricerca rapida
AVVERTIMENTO

Ho capito questo avvertimento e vorrei continuare
Ho meno di 18 anni e vorrei tornare alla prima pagina
FAQ
Avete domande sulla classificazione in base all’età? Noi abbiamo le risposte. Per saperne di più...
Consigli
Videogiochi e salute
Giocare con i videogiochi non crea particolari rischi per la salute. Si tratta di un’attività ricreativa, solo più interattiva che leggere un libro o guardare la televisione. Poiché coinvolge l’uso della vista, consigliamo solitamente ai giocatori di seguire queste linee guida:
Giocare sempre in una stanza ben illuminata
Fare pause regolari
Non giocare ininterrottamente per ore, anche se il gioco è avvincente
Mantenere una distanza minima dallo schermo
È possibile che mio figlio diventi dipendente dai videogiochi?
Giocare con i videogiochi non dà una dipendenza fisica. I bambini utilizzano i videogiochi perché si divertono, e alcuni si divertono più di altri. Quando giocano a un videogioco possono diventare sordi e ciechi a tutto ciò che li circonda (la stessa cosa accade guardando un film o la televisione).

Per maggiori informazioni sulla “dipendenza”: Mark Griffiths e Mark Davies, “Does videogame addiction exist?”
La violenza presente nei videogiochi può influenzare il comportamento di mio figlio?
Non vi sono prove a carico del fatto che giocare a videogiochi violenti causi un aumento a lungo termine o duraturo dell’aggressività o della violenza. Le ricerche sul fatto che i videogiochi incoraggino la violenza si incentrano principalmente sugli effetti a breve termine e sono contraddittorie. In ogni caso, per assicurarvi che vostro figlio non utilizzi giochi ritenuti troppo violenti, seguite attentamente le classificazioni in base all’età.

Per maggiori informazioni:
-Raymond Boyle e Matthew Hibberd, “Review of Research on the Impact of Violent Computer Games on Young People” Stirling Media Research Institute, marzo 2005 -Simon Egenfeldt-Nielsen e Jonas Heide Smith,“Playing With Fire? How do computer games affect the player? ” Relazione per il Media Council for Children and Young People, settembre 2003
-Freedman (Jonathan L.), “Evaluating the Research on Violent Video Games”, Dipartimento di psicologia, Università di Toronto.
I videogiochi possono causare epilessia?
No. Ricerche approfondite hanno dimostrato che l’epilessia non può essere causata dall’utilizzo di videogiochi. Un numero molto ristretto di persone, tuttavia, già affette da epilessia fotosensibile, può rendersi conto di avere tale malattia giocando con i videogiochi. Lo stesso risultato può essere ottenuto guardando la televisione, andando in discoteca o persino osservando tremolii di luce attraverso gli alberi.
Per maggiori informazioni:
NOVITÀ
RSS-Feed
2015-03-17
PEGI RATINGS EXPAND TO MOBILE VIA NEW GLOBAL RATING SYSTEM
The IARC process, created by a global coalition of game classification authorities is now
adopted by Google Play and Firefox Marketplace, bringing PEGI ratings to a large body
of apps and games in Europe. For more information: www.globalratings.com Altro...
2014-04-15
PEGI Annual Report 2013
PEGI has published the 2013 annual report. Altro...